/Arte/ Architettura
Cerca
Magicamente
storie e poesie
A- A A+

Madonna Annunciata

tag  Dipinto 

20/09/2012

Antonello da Messina

LA RAPPRESENTAZIONE COME PARTECIPAZIONE

Più d’ogni altro pittore del suo tempo, Antonello da Messina è sicuramente l’artista della “partecipazione umana”: nelle sue opere tutto è assolutamente reale, i personaggi sembrano acquisire la carnalità che gli è propria e lo spettatore, ben lungi dall’essere estraneo rispetto all’evento narrato, è invece attirato all’interno della rappresentazione stessa, per cogliere a fondo il senso misterioso che ivi si cela. Esempio massimo di questa sua vocazione artistica è sicuramente la “Madonna Annunciata” (1476): egli decide di abbandonare del tutto l’iconografia tradizionale, e dunque al posto dell’incontro fra l’Angelo e la Vergine, egli rappresenta solo quest’ultima, di modo che chi osserva possa diventare il secondo protagonista della scena. Il volto di Maria comunica un’assoluta dolcezza, ma il risoluto gesto della mano ne svela le reazioni emotive di fronte al momento dell’annuncio: allo stupore generato dal messaggio celeste e all’apprensione che quello le genera nell’intimo, sembra far seguito una serena accettazione del proprio destino. Il divino diventa così “umano” nel senso più alto del termine.

 

 

E’ l’annunciazione che preferisco. Magnifica nella sua semplicità, lo sguardo limpido e assorto; immagino che l’Angelo sia arrivato mentre fosse intenta nella lettura del libro e che le pagine svolazzino  per il movimento delle ali. Ogni volta che lo guardo trovo un nuovo particolare che mi affascina: l’ombra del mento, la mano appena levata in un gesto di difesa e la semplicità con cui accosta il velo con l’altra mano. Una piccola, normale donna che riceve un grande annunzio.

 

 

I più letti del mese

Il pensiero del giorno - “Ho scoperto che c’è della poesia nel cibo, mentre è scomparsa da...

Poesie -   La vita non si perde morendo; la vita si perde minuto dopo minuto, giorno trascinando...

Le mie poesie - Con il cuore La mente ha sempre  desideri, curiosità, e forza e...

^ Top