Natale
Cerca
Magicamente
storie e poesie

Dedica

Dedico i miei pensieri di questo Natale alle persone che hanno perso qualcuno recentemente, lo sguardo in questo bianco venticinque non potrà che salire verso l’alto immaginando un altrove di gioia, come contrappasso a una vita difficile qui, in cui stringere i denti per andare avanti. Dedico...


Natale da bambina

Quando ero piccola non credevo a Babbo Natale, ma a Gesù Bambino, anche la letterina che scrivevo era diretta a Lui.  Ricordo che mi chiedevo come facesse appena nato a entrare nelle case, ma poi mi spiegavano che Lui era un Bambino speciale e poteva fare tutto,  non solo...


Solo per oggi

Solo per oggi crederò fermamente, nonostante le apparenze contrarie, che la Provvidenza di Dio si occupi di me come se nessun altro esistesse al mondo. Solo per oggi avrò cura del mio aspetto; non alzerò la voce, sarò cortese nei modi,...


Messaggio di Natale

Messaggio di Natale In questo Natale, mi inginocchio e mi basta non per capire, non per credere, non per assolvermi, ma per essergli più vicino. Mettiamoci tutti in ginocchio. Anche se questo gesto ci spiace, anche se non abbiamo la grazia della fede. Davanti a...


Il Natale è tante cose.

Il Natale è tante cose. E’ una sorta di favola per chi crede al "babbo natale". Un pensiero distensivo perché induce gli uomini a adeguarsi nell'infantilismo poetico del tutto buono, bello, meraviglioso. Una droga ad occhi aperti, afferma qualcuno che del Natale...


E' SEMPRE NATALE

E' SEMPRE NATALE Quando crediamo e difendiamo la vita, quando ti ringraziamo per quanto già abbiamo, quando sappiamo metterci in ascolto della Tua parola, quando siamo di aiuto a chi ne ha bisogno, quando dividiamo le nostre gioie con gli altri, quando la speranza guida...


I più letti del mese

Poesie d'autore - Sandro Penna (Perugia, 12 giugno 1906 – Roma, 21 gennaio 1977) è è...

Psicologia - Siamo intossicati da rumori, parole, messaggi e tutto ciò che occupa la nostra mente...

Il pensiero del giorno - CARON DE BEAUMARCHAIS, Le nozze di Figaro, 1778/84. Fingere di ignorare ciò che...

^ Top