/Recensioni/ Romanzi
Cerca
Magicamente
storie e poesie





Un carcere di massima sicurezza su di un’isola sperduta nel Mediterraneo, l'Asinara, siamo negli anni ’70, quelli del terrorismo. Un uomo e una donna s’incontrano mentre vanno in visita a un loro parente detenuto. Anche loro sono vittime, i loro cuori sono appesantiti dalla croce che da anni portano addosso e di cui si devono anche vergognare, perché l’opinione pubblica non ha pietà per i parenti degli assassini. Due persone completamente diverse, lui professore di filosofia, lei una contadina robusta e tenace. Sullo sfondo di una natura forte e profumata, sono sufficienti poche parole e sguardi, per raccontare sensazioni, emozioni e sofferenze nelle quali si riconoscono e si comprendono. Bravissima Francesca Melandri nel raccontare pieghe di storia italiana attraverso lo sguardo di chi l’ha vissuta e non può dimenticare.

Letto volte.

I più letti del mese

Poesie d'autore - Sandro Penna (Perugia, 12 giugno 1906 – Roma, 21 gennaio 1977) è è...

Il pensiero del giorno - Torrida, afosa, soffocante. Estate, rallenta. Fermati. È il momento di spogliarsi di...

Psicologia - Siamo intossicati da rumori, parole, messaggi e tutto ciò che occupa la nostra mente...

^ Top