/Attualità/ Anniversari
Cerca
Magicamente
storie e poesie
Jane Austen è la scrittrice britannica più nota e apprezzata della letteratura inglese dell’Ottocento e la più importante del periodo preromantico. Nonostante il romanticismo che caratterizza i suoi romanzi, l’autrice aveva una visione diversa dell’amore e del matrimonio.






La Austen nacque il 16 dicembre 1775 a Steventon, penultima di otto figli, sei maschi e due femmine. Ricevette un’istruzione personale direttamente dal padre, da cui imparò il francese e le basi della lingua italiana e contribuì alla sua formazione culturale. Insieme alla sorella Cassandra, studiò a Oxford e poi a Southampton. Tra il 1787 e il 1793 scrisse tre raccolte dai toni umoristici e gotici dedicati a parenti e amici.
Nel 1795 iniziò la stesura di diversi romanzi celebri della scrittrice: “Orgoglio e Pregiudizio” e “Lady Susan”. Il primo romanzo,“Ragione e Sentimento”, venne pubblicato in anonimo nel 1811, riscontrando molti apprezzamenti e venendo tradotto anche in francese. L’altro capolavoro, “Orgoglio e Pregiudizio”, venne pubblicato durante il 1813 ottenendo un buon riscontro tra i lettori. Dal romanzo è stato tratto anche un famoso film nel 2005 che ha come protagonista l’attrice Keira Knightley. Il 1814 pubblicò il terzo romanzo “Mansfield Park” e lo stesso anno iniziò a scrivere “Emma”, che terminò l’anno seguente e venne subito pubblicato.
L’autrice si ammalò gravemente nel corso del 1816, si ipotizza della malattia di Addison, e fu accompagnata dalla sorella a Winchester per cercare una cura. Tuttavia Jane Austen morì il 18 luglio 1817 a Winchester, dove venne sepolta. In seguito alla sua morte furono pubblicati postumi e sempre in anonimo, i romanzi “Persuasione” e “L’abbazia di Northanger”. Il fratello Herny Austen rivelò solo in seguito il nome dell’autrice al pubblico.
Vita privata
Nel 1800 la famiglia Austen si trasferì a Bath. Cinque anni dopo il padre George Austen morì lasciando le due figlie e la moglie in precarie condizioni economiche. La famiglia Austen si trasferì poi a Southampton e nel 1809 a Chawton. Dal punto di vista sentimentale Jane Austen, come la sorella, non si sposò mai. Da alcune lettere lasciate però si ipotizza che fosse innamorata, e ricambiata, del politico irlandese Thomas Lefroy. Questo amore rimase però platonico: i due non si fidanzarono mai. A Bath incontrò un giovane di cui si innamorò ma i due non arrivarono mai al matrimonio perché il ragazzo morì misteriosamente. L’unica volta che la scrittrice ricevette una proposta di matrimonio fu nel 1802: la scrittrice prima accettò, poi dopo un giorno cambiò idea e rifiutò la proposta.
Curiosità
Nonostante i suoi romanzi rappresentino capolavori del periodo preromantico, sembra che Jane Austen fosse disposta a sposarsi per i benefici finanziari che ne derivavano. La scrittrice era nota per essere un’acuta osservatrice della società in cui viveva, studiando gli atteggiamenti e le emozioni. Il principe reggente Giorgio IV era un grande fan di Jane Austen e la invitò a visitare la biblioteca reale. Alla scrittrice venne chiesto di scrivere sulla storia d’Inghilterra ma lei declinò, dedicando però il romanzo “Emma” al principe.

 

Letto volte.

Mina »

I più letti del mese

Error session id e6e394c8805ff8f754bedc6cbe2f64a0 PHPSESSID=e6e394c8805ff8f754bedc6cbe2f64a0; path=/
^ Top