Natale
Cerca
Magicamente
storie e poesie
Quando ero piccola non credevo a Babbo Natale, ma a Gesù Bambino,
anche la letterina che scrivevo era diretta a Lui. 
Ricordo che mi chiedevo come facesse appena nato a entrare nelle case,
ma poi mi spiegavano che Lui era un Bambino speciale e poteva fare tutto, 
non solo camminare e essere ovunque ma anche, ovviamente, volare.

Ecco una piccola poesia che ricorda quella bambina che sono stata




Natale da bambina


L'aspettavo davvero il mio Gesù Bambino,
tra l’odore di resina e di mandarino.
L’abete era vero, gli addobbi erano tanti. 
di noci e di frutti con carte luccicanti.
Di cartapesta era il mio presepe,
coi pezzetti di muschio come siepe.
Chiedevo dei doni piuttosto piccolini
pezzi di cioccolato e un paio di guantini
Che emozione quei regali nel mattino,
lasciati dal Bimbo, di fianco al mio lettino!
E alla Messa di Natale, compunta ed attenta,
ringraziavo il Signore ed ero contenta.

Grazia

Letto volte.

I più letti del mese

Poesie d'autore - Sandro Penna (Perugia, 12 giugno 1906 – Roma, 21 gennaio 1977) è è...

Psicologia - Siamo intossicati da rumori, parole, messaggi e tutto ciò che occupa la nostra mente...

Il pensiero del giorno - CARON DE BEAUMARCHAIS, Le nozze di Figaro, 1778/84. Fingere di ignorare ciò che...

^ Top