/Poesie/ Poesie d'autore
Cerca
Magicamente
storie e poesie
Il 27 luglio del 1835 nacque Giosuè Carducci



NOSTALGIA

Là in Maremma ove fiorio
La mia triste primavera,
Là rivola il pensier mio
Con i tuoni e la bufera:
Là nel cielo librarmi
La mia patria a riguardar,
Poi co’l tuon vo’ sprofondarmi
Tra quei colli ed in quel mar.






IN RIVA AL MARE

Tirreno, anche il mio petto è un mar profondo,
E di tempeste, o grande, a te non cede:
L’anima mia rugge ne’ flutti, e a tondo
Suoi brevi lidi e il picciol cielo fiede.

Tra le sucide schiume anche dal fondo
Stride la rena: e qua e là si vede
Qualche cetaceo stupido ed immondo
Boccheggiar ritto dietro immonde prede.

La ragion de le sue vedette algenti
Contempla e addita e conta ad una ad una
Onde belve ed arene invan furenti:

Come su questa solitaria duna
L’ire tue negre e gli autunnali venti
Inutil lampa illumina la luna.

Giosuè Carducci

 



 
Letto volte.

comments powered by Disqus

Altre poesie

I più letti del mese

Il pensiero del giorno - “Ho scoperto che c’è della poesia nel cibo, mentre è scomparsa da...

Poesie -   La vita non si perde morendo; la vita si perde minuto dopo minuto, giorno trascinando...

Le mie poesie - Con il cuore La mente ha sempre  desideri, curiosità, e forza e...

^ Top